Le tarme del cibo significano qualcosa per te? Un vero incubo in cucina! Questi piccoli insetti che si annidano attorno alle vostre confezioni di farina e pasta possono essere molto invasivi. Fortunatamente esistono soluzioni rapide ed efficaci per superarlo. Panoramica delle trappole per tarme che funzionano.

Stanco di trovare tarme del cibo che si annidano ovunque nelle confezioni di cereali, frutta secca, riso o farina? Questi insetti trovano sempre il modo di intrufolarsi all’interno degli imballaggi per deporre le uova e nutrirsi di cibo. Cosa fare allora in caso di invasione?

Come trovare e riconoscere il nido delle tarme del cibo?

Tarme alimentari sulla semola

Le falene femmine sono in grado di deporre fino a 400 uova. Secondo WebMD , il ciclo vitale di queste piccole farfalle attraversa diverse fasi: dalle uova bianco-grigiastre alle larve che possono essere di colore rosa, marrone o verde, formando un bozzolo di seta. Si tratta di piccole ragnatele appiccicose che probabilmente troverai nelle scorte di cibo o attaccate alle borse della spesa. Insomma un’immagine poco appetitosa! Quindi, se noti falene adulte con una sfumatura marrone o rossastra che svolazzano in cucina, significa che probabilmente la tua dispensa è infestata. Inoltre, possono spostarsi in altre stanze della casa. Si possono quindi confondere con le tarme dei vestiti che rovinano i tessuti.

Come eliminare definitivamente le tarme del cibo con trappole fatte in casa?

Non lasciare più che le tarme rovinino il tuo cibo! Con trappole formidabili, non potranno più avvicinarsi. Ma prima di provarli, assicurati di fare un’accurata pulizia della tua cucina. Questa è infatti la prima cosa da fare per eliminarli.

Una dispensa pulita e organizzata

1. Pulisci la cucina e rimuovi le tarme dalla credenza

Hai rilevato la presenza di tarme degli alimenti nella tua cucina? Niente panico ! Pianifica una pulizia profonda dei tuoi armadi, armadi e dispensa.

  1. Ispeziona tutto il cibo, cercando specificamente adulti e larve (piccoli vermi) sulle confezioni degli alimenti e sulle loro tele.
  2. Prendi di mira i prodotti preferiti di questi insetti volanti a base di cereali come farina e pasta. Li puoi trovare anche sui bordi di lattine o barattoli e bottiglie di spezie.
  3. Butta via tutto il cibo infestato nel bidone della spazzatura all’aperto.
  4. Pulisci a fondo i mobili e gli armadietti della cucina. Per fare ciò, rimuovere i ripiani ed estrarre tutti gli alimenti conservati.
  5. Aspira l’interno dell’armadio, senza dimenticare le pareti, i battiscopa e gli angoli inaccessibili dei mobili. Anche il pavimento dovrebbe essere aspirato bene.
  6. Sarà sufficiente un panno imbevuto di aceto o acqua saponata per donare loro un aspetto pulito.
  7. Togliere il sacchetto dall’aspirapolvere e gettarlo direttamente nel bidone della spazzatura all’aperto. Se il tuo aspirapolvere non è dotato di sacchetto, svuota il contenitore della polvere in un sacchetto e assicurati di lavare bene il contenitore.

Consiglio extra: conserva i prodotti che attirano le tarme in barattoli di vetro a chiusura ermetica.

2. Trappole adesive a base di feromoni

Trappole per tarme

Una delle soluzioni più efficaci per il controllo delle tarme è la trappola ai feromoni. È una sostanza appiccicosa aggiunta al nastro adesivo e infusa con ormoni secreti dalle femmine. Questo attira naturalmente i maschi e impedisce loro di riprodursi mantenendoli sulla foglia. Risultato: la proliferazione delle tarme degli alimenti viene notevolmente rallentata.

  • Basta attaccare questi adesivi all’interno della dispensa o delle ante degli armadi infestati per circa 8 settimane.

I risultati sono quasi immediati!

3. Trappola di vaselina

Questa tecnica è simile al trucco della trappola a feromoni. La differenza è che puoi prepararlo tu stesso a casa. Segui i passi!

  1. Tagliare con un taglierino un pezzo di cartone largo da 8 a 13 cm e lungo da 20 a 30 cm;
  2. Piega il pezzo di cartone a metà per creare la forma di una tenda.
  3. Applicare uno strato di vaselina all’interno della tenda. Il prodotto agisce come una sorta di colla.
  4. Metti poi sul cartoncino il feromone, che puoi acquistare online o nei negozi specializzati.
  5. La tua trappola per tarme è finalmente pronta? Posizionalo nella zona frequentata dalle tarme e osserva il suo effetto!

Lo scopo di questa trappola è interrompere il ciclo di accoppiamento di questi insetti volanti. I maschi si ritroveranno così intrappolati all’interno e bloccati nello strato di vaselina.

  1. Dopo qualche giorno, controlla la trappola, avendo cura di sostituire regolarmente le scatole.

4. Trappola per aceto di mele

Aceto di mele in una ciotola

Le tarme del cibo o più precisamente della farina trovano sempre il modo di intromettersi nella dispensa. Certo, prevenirne la comparsa è fondamentale ma è sempre utile intrappolarli con metodi intelligenti. Una delle trappole più facili da realizzare è quella dell’aceto di mele. Cosa ti servirà:

  • Una piccola ciotola o pentola
  • Una bottiglia di aceto di mele
  • Detersivo per piatti
  • Pellicola di plastica

Ecco le istruzioni:

  1. Riempi una ciotola per ⅔ con aceto di mele.
  2. Aggiungi qualche goccia di detersivo per piatti nel contenitore prima di mescolare il tutto con un cucchiaino.
  3. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente che fisserete alla ciotola utilizzando un elastico; lo scopo è quello di impedire alle tarme di fuoriuscire una volta all’interno della trappola.
  4. Praticare alcuni fori sulla sottile pellicola di plastica.
  5. Posiziona la trappola vicino a prodotti alimentari che attirano le tarme.

Perché funziona? L’odore pungente dell’aceto attira le tarme all’interno della ciotola che rimangono intrappolate nel liquido.

5. Trappola per il miele

Lo sapevate ? Il miele può essere utilizzato anche come esca per intrappolare le tarme del cibo. Per fare questo :

  1. Versa due o tre cucchiai di miele in un grande contenitore.
  2. Taglia una striscia di cartoncino larga 2,5 cm e lunga 7,5 cm.
  3. Piega la striscia a metà nel senso della lunghezza e fai un piccolo foro al centro del bordo piegato.
  4. Fare un cappio con lo spago prima di inserirlo nel foro.
  5. Immergere la striscia nel miele, tenendola per lo spago.
  6. Una volta che la foglia è ricoperta di miele, posizionatela a forma di tenda sopra il contenitore pieno di miele.

Il dolce profumo del miele attirerà le tarme all’interno della trappola. Una volta a contatto con il miele, rimarranno intrappolati all’interno.

6. Trappola luminosa

Farfalla vicino ad una fonte di luce

Le tarme del cibo viaggiano di notte e sono naturalmente attratte dalle luci intense. Puoi quindi attirarli adottando il seguente metodo:

  1. Riempi una pentola o un contenitore trasparente per ⅔ con acqua.
  2. Aggiungi qualche goccia di detersivo per piatti.
  3. Posiziona il piatto sopra una fonte di luce intensa. Questa luce deve rimanere accesa tutta la notte e tutte le altre devono essere spente.

Mentre volano intorno alla luce, le tarme inevitabilmente si tuffano nell’acqua saponata e rimangono intrappolate all’interno del contenitore. La buona notizia è che questa soluzione funziona altrettanto bene sia per le tarme che per le mosche e i moscerini. Le tarme del cibo hanno invaso la credenza della tua cucina? Niente panico ! Le nostre nonne hanno pensato a soluzioni radicali per tenerli lontani dal cibo e dalle superfici della vostra cucina. Puoi usarli in aggiunta alle trappole per tarme che hai installato a casa.

7. Bustine di erbe aromatiche

Erbe aromatiche

Come molti altri insetti volanti, le tarme del cibo odiano gli odori forti. Scegli la lavanda, il rosmarino, la menta o l’alloro che sono erbe aromatiche odiate dalle tarme. Se li hai nel tuo giardino o terrazzo:

  1. Fate seccare alcune foglie aromatiche e mettetele nei filtri del caffè o nei sacchetti di stoffa.
  2. Chiudete i sacchettini con un elastico.
  3. Mettili nella dispensa e intorno alle maniglie delle porte per tenere lontane le tarme del cibo.

È pratico, no?

8. Terra di diatomee

La terra di diatomee è nota per la sua efficacia contro le tarme del cibo e altri insetti nocivi. Se ne consiglia l’uso come repellente. Il trucco sta semplicemente nello spargere la polvere in tutti gli angoli frequentati dalle tarme. Questa tecnica terrà lontani gli insetti che si annidano nel mobile della tua cucina per un tempo indefinito!

9. Spray fatti in casa

Usare uno spray in cucina

Le tarme del cibo temono anche gli infusi di erbe aromatiche. Alcune soluzioni possono agire come un potente e naturale repellente. È il caso, ad esempio, della lavanda o della citronella.

  1. In una pentola d’acqua, fai bollire qualche rametto di lavanda, citronella e fette di limone.
  2. Lasciate cuocere gli ingredienti per qualche minuto.
  3. Una volta raffreddato, filtrare il liquido e aggiungerlo ad una bottiglia spray.
  4. Spruzza la soluzione negli angoli della cucina vicino alla dispensa e nelle aree inaccessibili vicino agli alimenti.

Basterà questo per spaventare questi insetti indesiderati!

Come sbarazzarsi e combattere le larve delle tarme alimentari sul soffitto?

Un’infestazione di tarme può diffondersi in più aree della cucina e colpire anche il soffitto. In questo caso è necessario agire immediatamente. Trattare l’area con una soluzione di acqua calda e sapone per eliminare definitivamente le larve.

Quale odore spaventa e tiene lontane le tarme del cibo?

Come avrai capito, a volte bastano odori forti per tenere lontana la maggior parte degli insetti. Le tarme del cibo sono particolarmente sensibili ad alcuni. E non esistono oli essenziali perché la maggior parte di essi sono tossici per questi insetti. Puoi usare, ad esempio, l’olio di citronella, l’olio di eucalipto, l’olio di menta piperita o anche l’olio di chiodi di garofano.

  1. Mescolare 20 gocce di oli essenziali in 200 ml di acqua in una fiala o bottiglia.
  2. Agitare il flacone quindi versare qualche goccia su batuffoli di cotone.
  3. Posiziona i batuffoli di cotone nelle zone frequentate dalle tarme della cucina.

Metterete presto in pratica tutti questi consigli della nonna per debellare le tarme del cibo? Non esitate a combinare i suggerimenti e ripetere questi esperimenti per un’eradicazione completa di questi fastidiosi insetti.