Associazione orto: 11 frutta e verdura da piantare accanto all’aglio

Associazione orto: 11 frutta e verdura da piantare accanto all’aglio

Hai deciso di coltivare l’aglio nel tuo giardino? Che idea meravigliosa! In questo modo, ne avrai in abbondanza, senza bisogno di fare spese regolari. Dal momento che questo condimento ha l’arte di dare gusto e sapore alle pietanze, non dovrebbe mai mancare in cucina! E la buona notizia è che l’aglio è ricco di benefici per la crescita di alcune verdure e frutta. Ma sai dove piantarlo e, soprattutto, accanto a quali piante? Per aumentare il tuo raccolto, devi sapere come identificare questo buon vicino. Come avere un orto sano e opulento? Segui i nostri consigli per godere dei benefici dell’aglio.

Associazione orto: l’elenco di frutta e verdura da piantare accanto all’aglio

Raccolta dell'aglio

Iniziamo parlando dei benefici di alcune erbe che avranno un effetto positivo sulla crescita dell’aglio. Quindi, se volete esaltarne il gusto, puntate sulla santoreggia e sulla camomilla che daranno una vera spinta per un raccolto migliore. L’achillea, invece, attirerà gli insetti impollinatori e quindi esalterà il sapore dell’aglio. Quali fiori dovrebbero essere piantati nell’area per stimolarne lo sviluppo? Opta per i nasturzi, tengono lontane le pulci e i nematodi che distruggono questa pianta. Inoltre, le combinazioni più vantaggiose, per ciascuna delle parti, sono le seguenti:

1. Fragole

Le piante di fragole sono ottime vicine per coltivare aglio più grande e gustoso. E le fragole, d’altra parte, beneficeranno di una beata protezione contro  funghi, lumache e altri parassiti del suolo che non tollerano l’aglio.

2. Carote

Seminare le carote accanto all’aglio le proteggerà anche da mosche e afidi.

3. Un albero di arancio

E se questo condimento cresce vicino alle radici dell’arancio, sarà molto più fruttuoso.

4. Lattuga

La lattuga è anche un vicino prezioso per stimolarne la crescita. D’altra parte, trarrà beneficio dalla sua vicinanza, poiché non sarà più minacciato da lumache, afidi e altri parassiti.

5. Spinaci

È una buona idea abbinare gli spinaci all’aglio? Assolutamente sì, le due cose vanno di pari passo! I primi ombreggiano il terreno e inibiscono la crescita delle erbacce. Per quanto riguarda il secondo, li proteggerà da parassiti e malattie.

6. Rafano

Anche l’aglio e il rafano stanno bene insieme e aumentano il valore nutrizionale l’uno dell’altro.

7. Barbabietole

Oh sì, considera anche la coltivazione di barbabietole nella zona. Questo darà loro un gusto più ricco e sarà risparmiato da funghi e roditori. Da parte sua, l’aglio non sarà tralasciato: le radici di barbabietola allenteranno il terreno e ne miglioreranno la struttura.

8. Rose

Prendiamo ad esempio i cespugli di rose. Se li pianti nello stesso spazio dell’aglio, saranno in grado di fiorire in sicurezza, senza timore di una massiccia invasione di formiche, afidi, lumache e altri funghi.

9. Pomodoro

L’aglio è anche un vero toccasana nella coltivazione di pomodori, melanzane e peperoni. Ognuna di queste piante ha bisogno di una buona protezione contro il fungo phytophthora e altre malattie fungine. E i tuoi pomodori, spesso molestati dagli afidi, saranno risparmiati in modo significativo grazie alla coltivazione dell’aglio!

10. Patate

Anche le patate, ad esempio, devono essere protette contro i coleotteri. Buona cosa, anche qui l’aglio è un’arma formidabile!

11. Il melo, il pesco

Infine, questo condimento funge anche da barriera contro afidi, acari e coleotteri che invadono la ticchiolatura del melo o l’arricciatura delle foglie di pesco. La tua frutta ti ringrazierà!

Domande frequenti

Dove e come piantare l’aglio in giardino?

Pianta l'aglio

D’ora in poi, hai un’idea più chiara delle complementarità dell’aglio e del suo forte potenziale protettivo. Vediamo ora come coltivarla nelle migliori condizioni! Idealmente, l’aglio cresce meglio in terreni pesanti e umidi: è meglio svernare in un telaio freddo o in una serra non riscaldata, quindi piantato in primavera (in terreno preparato a 15 cm di distanza). Come procedere? Riempi parzialmente un vassoio modulare con compost multiuso o a base di terra. Inserisci un baccello in ogni modulo e copri con compost. Quindi, conserva la vaschetta in un luogo fresco (e soprattutto ben ventilato!) per proteggerla dalle intemperie e dal freddo estremo. Assicurati sempre che il compost sia sufficientemente umido, ma soprattutto non bagnato.

Qual è il momento migliore per coltivare l’aglio?

L’aglio viene solitamente piantato nel tardo autunno o all’inizio dell’inverno, in quanto necessita di un periodo freddo: si noti che la maggior parte delle varietà richiede una bassa temperatura (0-10°C) per uno o due mesi, il tempo necessario al bulbo per svilupparsi correttamente. Tuttavia, altre varietà possono essere piantate all’inizio della primavera. Punto importante: una volta preparato lo spazio di semina, separa con cura i bulbi d’aglio in singoli spicchi. Assicurati di piantarli nel modo giusto, con l’estremità piatta rivolta verso il basso e l’estremità appuntita rivolta verso l’alto. Distanziare i baccelli di 15 cm l’uno dall’altro, con la punta 2,5 cm sotto la superficie del terreno. Suggerimento: se il terreno è abbastanza leggero, piantare più in profondità può produrre bulbi più grandi, ma evita di piantarli troppo in profondità quando il terreno è troppo pesante. E ricordati di distanziare le file di 30 cm l’una dall’altra. Finché i baccelli non sono ben radicati, è imperativo impedire agli uccelli di estrarli. Per proteggerli, coprili con un velo orticolo.

Hit enter to search or ESC to close.